Crea sito

 Permalink  Le mie Recensioni  Commenti disabilitati su
Mar 262015
 

copertina coro

Ho Letto “Oltre La Finestra” fra sillabe e colori di Umberto Coro

Edizioni Rupe Mutevole

Codice Isbn 978-88-6591.282-9

 

Quando prendiamo in mano un libro entriamo in un modo magico e, a secondo del tipo di libro che leggiamo, prendiamo in mano la mente dell’autore, la sua fantasia o semplicemente la sua conoscenza. Se poi leggiamo un poeta, viaggiamo attraverso il labirinto della sua anima.
Se invece prendiamo in mano il libro di Umberto Coro: Oltre la Finestra -fra sillabe e colori-  prendiamo in mano una vera opera d’arte, viaggiamo fra le pareti della sua vita, sfogliamo pagine della sua anima cogliendo l’essenza di un uomo. Rubo le parole del critico d’arte Davide Sarchioni: ”Il progetto” Oltre la Finestra ha lo scopo di divulgare e valorizzare l’impegno e il lavoro di Umberto Coro  Nell’arte come messaggio sociale.”

Cora è  già autore di poesie e, come capita spesso ai grandi artisti e poeti che affrontano intensi dolori nella vita, si concretizza una spiccata vena artistica, dove dipingere e scrivere diventano speranza e motore trainante per uscire dalla disperazione e con i suoi quadri lo fa in un modo “spettacolare“ riuscendo a scacciare il buio per tornare a vivere, regalando, a chi ha modo di apprezzarlo, delle emozioni incredibili. “Oltre la finestra“ non è un semplice libro di poesia o di racconti o una serie di riproduzione di dipinti, ma qualcosa di incredibile, un alternarsi di colori e cornici di vita che raramente troviamo in un unico tomo. Ogni pagina sfogliata è un “piacevole sospiro”, frammenti di vita che ci portano a sognare ed apprezzare la moltitudine di bellezze della vita stessa che troppo spesso viviamo distrattamente.

Scrive il  Poeta: “Molto spesso una persona ha bisogno di essere ascoltata con attenzione! Ma spesso viene ignorata a tal punto che questa si crea un mondo tutto suo ed un’ombra per poter parlare liberamente a voce scritta o col solo pensiero”

Umberto ci ”parla in modo chiaro“ in questo libro, lo fa tingendo con colori e parole, in modo toccante e incredibile, tutte le sfumature di una vita: la sua vita, la nostra Vita. La forza di Umberto si legge e si sente.

Ho avuto la fortuna di conoscerlo di persona e posso dire che è una persona straordinaria.

 

Silvana Stremiz

Recensione di Silvana Stremiz

 Le mie Recensioni, Recensioni in lingua straniera  Commenti disabilitati su Recensione di Silvana Stremiz
Feb 272015
 

ELIKONA

 

Recensione di Silvana Stremiz

pubblicato sul numero di “il salotto degli autori”.

I read “Elikona” by Roberto Colonnelli

Some claim that everything has already been said and everything has already been thought and written and that the great poets are all dead, as are the great artists. However, this is not true. Poets continue to exist, and this can be confirmed through reading a book that is full of emotion, which perhaps might never become a textbook, but will certainly leave an indelible mark over time. I am referring to a book by the poet, Roberto Colonnelli. A poet because when words touch the heart and seem invented to move you, this is definitely poetry.
Not surprisingly the book is entitled, Elikona, which is a symbol of poetic inspiration made famous by Greek mythology. The theme of this poetic anthology is love. Love in all its forms, devoted and passionate love for his wife: Lauretta, or the love for life, for its sense of rightfulness, for one’s children.
Robert’s poetry is a continuous melody that gets under your skin, until it envelops the soul in a single canto.
I do not remember how / but, one day, poetry found me at the door. I do not remember if it was I seeking it or it seeking me/ or if it was trying to save me / – From Poesia (Poem) –
My poem / is out in the street / among people /.
My poem is just a drop / that hits the wall
Of the conscience of Man / – From the poem: La mia poesia (My poem) –

The worst of sins / a man can commit /
is being frugal in love / -From: Il peggiore dei peccati (The worst of sins)
To his beloved son he dedicated
We have the same eyes / The same energy /
Yet, you have your magic / – From: Figlio non sei me (Son, you are not me)

However, the most beautiful verses he dedicated to his wife, Lauretta:
You are woman / you are mother / you are life, and I love you.

Simple words, yet, so be authentic in their being life, love, dreams, and hopes. In reading Roberto’s book, I found myself cradled in time, with unexpected chills. I walked among the clouds, stumbling in a magical reality, made up also of thorns, but mostly of love.
Only a sensitive soul is able to transform a common feeling into something unique and sublime, until capable of making it penetrate deeply and perceive it within, while it leans against the heart.

They say that the great poets have all passed away, but Elikona proves them wrong.

I read “Luce” by Elvio Angioletti

 Le mie Recensioni, Recensioni in lingua straniera  Commenti disabilitati su I read “Luce” by Elvio Angioletti
Feb 272015
 

Libro Elvio Angeletti

 

I read “Luce” by Elvio Angioletti
isbn 976-88-9089-0-4

We have all read the great poets of the past. We have read and studied them at school and often with boredom and constriction. Only in time were we able to truly appreciate them. Few of us buy or carefully read the contemporary “poet”. Almost all are just unknown names to most of us.
I read “Luce” by Elvio Angeletti: his is a poem that never bores, that turns any situation into a positive one, that you appreciate from the very first verse.
Angeletti’s is a spectacular journey through the pages of life, poetry writing that is always positive, where affection, children, faith, and love are never lacking. Refined, positive, and enlightening poetry. It is no coincidence that this poetic work of his is entitled Luce (Light), since his narration is entirely an “illumination”.
Elvio Angioletti, a simple person with the gift of knowing how to transmit images through the use of words, as was written by Claudio Tonelli in his preface.
I feel time that slowly inside me flows /
a rhythmically punctuated beat / in harmony with the rest of my body.
From the poem: Il Mio Tempo (My Time).

I gathered in the garden / of poets, droplets of sun / and love /
I mixed them with sheets of silk and organza / and after the storm
From the poem: Colsi una Lacrima (I Caught a Tear)

We are scraps in a world that slips away /
Our tears are silent, salty /
From the poem: Ritagli (Scraps)
His poetry is never trivial nor taken for granted and is always comprehensible and emotional, an intense narration. An imperfect picture, as is life imperfect, yet, so perfect in is his painting shades of “sighs”, with brush strokes of emotions, joy, love, and hope. The poetry of Elvio Angeletti is a hymn to life, love, and faith.
Silvana Stremiz

Traduzione in inglese a cura di Silvana Stremiz

————————–
Ho letto “Luce” di Elvio Angioletti
Isbn 976-88-9089-0-4
Abbiamo tutti letto i grandi poeti del passato, li abbiamo letti e studiati sui banchi di scuola e spesso con noia e costrizione, solo nel tempo siamo riusciti ad apprezzarli veramente. Pochi di noi compriamo o leggiamo attentamente “il poeta “ contemporaneo. Quasi tutti sono solo nomi sconosciuti ai più di noi.
Ho letto “ Luce” di Elvio Angeletti: una poesia, la sua, che non annoia mai, che trasforma in positivo qualsiasi situazione., che si apprezza sin dal primo verso.
Uno spettacolare cammino tra le pagine della vita, quello di Angeletti, un poetare sempre positivo dove non mancano gli affetti , i figli, la fede e l’amore. Una poesia raffinata, positiva ed illuminante. Non a caso si intitola “Luce“ questa sua opera poetica, perché è tutto “un’illuminazione” il suo narrare .
Elvio Angioletti, una persona semplice con il dono di saper trasmettere immagini mediante l’uso della parola dice Claudio Tonelli nella sua prefazione.
Sento il tempo che lentamente mi scorre dentro /
un battito scandito ritmicamente/ in armonia con il resto del mio corpo.
Tratto dalla Poesia: Il Mio Tempo.

Colsi nel giardino/ dei poeti stille di sole/ e amore/
le mescolai con fogli di seta e organza/ e dopo il temporale
Tratto dalla poesia : Colsi Una Lacrima

Siamo ritagli in un mondo che scivola via/
Abbiamo lacrime silenziose salate/
Tratto dalla poesia : Ritagli

La sua poesia non è mai banale né scontata ed è sempre comprensibile ed emozionante , un intenso raccontare. Un quadro imperfetto come imperfetta è la vita , ma così perfetto è il suo dipingere le sfumature “dei respiri”, con pennellate di emozioni , di gioia, di amore e di speranza. Un inno alla vita, all’amore e alla Fede, la poesia di Elvio Angeletti.

Silvana Stremiz

He Leído Elikona de Roberto Colonnelli

 Recensioni in lingua straniera  Commenti disabilitati su He Leído Elikona de Roberto Colonnelli
Feb 152015
 

libro colonnelli

 

He Leído Elikona de Roberto Colonnelli
Ediciones Rupe Mutevole
Isbn 978-88-6591-284-3 Collar Poesía

Hay quien sustenta que todo ya ha sido dicho y todo ya haya sido pensado y escrito y que los grandes poetas son todos muertos tal como los grandes artistas. Pero los poetas no es verdadero siguen a existiendo y podemos tener de ello la confirmación leyendo un libro colmado de emociones “, que no se volverá nunca quizás un texto escolar, pero indudablemente dejará un huellas indelebles en el tiempo. Hablo del libro del Poeta Roberto Coroneles. Poeta porque cuando las palabras tocan el corazón y parecen inventadas para emocionar es indudablemente poesía.
No al azar el libro se titula “Elikona” que es un símbolo de la inspiración poética hecho célebre de la mitología griega. El hilo conductor de este silloge poético es el amor. El amor bajo cada su forma, aquel devoto y pasional para la mujer: Lauretta. Aquel por la vida, por su sentido de lo justo y aquel para los hijos.
La poesía de Roberto es una melodía continua que llega bajo piel hasta a envolvernos el alma en un único canto.
No recuerdo como / pero un día la poesía me encontró a la puerta. No recuerdo si fuera yo a buscarla / o si fuera ella que trató de salvarme /-de Poesía –
Mi poesía / está fuera en la calle / entre la gente /.
Mi poesía sólo es una gota / que sacude sobre el muro
De la conciencia del Hombre /-Llevado por la poesía: Usted mi poesía-

El peor de los pecados / que un hombre puede cometer /
es el ahorro de amor /-llevado por El peor de los pecados
A su querido hijo dedica
Tenemos los mismos occhi/La desteja energía /
Pero tu tienes tu magia / – Llevado por Hijo no eres yo.

Pero los versos más belli los dedica a su mujer Lauretta
Eres mujer / eres mamá / eres vida y te quiero.

Palabras simples, pero así auténticas en su ser vida, amor, sueños y esperanzas. Leyendo el libro de Roberto me he encontrado mecida en el tiempo, de escalofríos inesperados. He caminado entre las nubes, tropezando en la mágica realidad, también hecha de espinas pero sobre todo de amor.
Sólo un ánimo sensible está capaz de devolver un ayuntamiento sentir en algo único y sublime hasta a hacerlo penetrar intensamente y percibirlo dentro mientras se apoya al corazón.
Se dice que los grandes poetas sean todos pasados a mejor vida, pero” Elikona es “de ello el mentís.

—————-

Ho Letto Elikona di Roberto Colonnelli

Edizioni Rupe Mutevole

Isbn 978-88-6591-284-3 Collana Poesia

C’è chi sostiene che tutto sia già stato detto e tutto sia già stato pensato e scritto e che i grandi poeti sono tutti morti, così come i grandi artisti. Ma non è vero, i poeti continuano ad esistere e ne possiamo avere la conferma leggendo un libro colmo di emozioni“, che forse non diverrà mai un testo scolastico, ma sicuramente lascerà un segno indelebile nel tempo. Parlo del libro del Poeta Roberto Colonnelli. Poeta perché quando le parole toccano il cuore e sembrano inventate per emozionare è sicuramente poesia.

Non a caso il libro s’intitola “Elikona” che è un simbolo dell’ispirazione poetica reso celebre dalla mitologia greca. Il filo conduttore di questa silloge poetica è l’amore. L’amore sotto ogni sua forma, quello devoto e passionale per la moglie: Lauretta. Quello per la vita, per il suo senso del giusto e quello per i figli.

La poesia di Roberto è una melodia continua che arriva sotto pelle fino ad avvolgerci l’anima in un unico canto.

Non ricordo come/ ma un giorno la poesia mi trovò alla porta. Non ricordo se ero io a cercare lei/ o se era lei che cercava di salvare me/ – da Poesia-

La mia poesia/ è fuori nella strada/ fra la gente/.

La mia poesia è solo una goccia/ che sbatte sul muro

Della coscienza del Uomo/ – Tratto dalla poesia :La mia poesia –

 

Il peggiore dei peccati/ che un uomo può commettere/

è il risparmio d’amore/ – tratto da Il peggiore dei peccati

Al suo amato figlio dedica

Abbiamo gli stessi occhi/La stessa energia/

Ma tua hai la tua magia/ -Tratto da Figlio non sei me.

 

Ma i versi più belli li dedica a sua moglie Lauretta

Sei donna/ sei mamma/ sei vita e Ti amo.

 

Parole semplici, ma così autentiche nel loro essere vita, amore, sogni e speranze. Leggendo il libro di Roberto mi sono trovata cullata nel tempo, da brividi inaspettati. Ho camminato tra le nuvole, inciampando nella magica realtà, fatta anche di spine ma soprattutto d’amore.

Solo un animo sensibile è in grado di rendere un comune sentire in qualcosa di unico e sublime sino a farlo penetrare profondamente e percepirlo dentro mentre s’appoggia al cuore.

Si dice che i grandi poeti siano tutti passati a miglior vita, ma ”Elikona“ ne è la smentita.

 

Silvana Stremiz

Traduzione in spagnolo a cura di M. Sturza

Luce di Elvio Angeletti

 Elvio Angeletti (Autore), Le mie Recensioni  Commenti disabilitati su Luce di Elvio Angeletti
Dic 162014
 

Libro Elvio Angeletti

Ho letto “Luce” di Elvio Angeletti

Isbn 976-88-9089-0-4

Abbiamo tutti letto i grandi poeti del passato, li abbiamo letti e studiati sui banchi di scuola e spesso con noia e costrizione, solo nel tempo siamo riusciti ad apprezzarli veramente. Pochi di noi compriamo o leggiamo attentamente “il poeta “ contemporaneo. Quasi tutti sono solo nomi sconosciuti ai più di noi.

Ho letto “ Luce” di Elvio Angeletti: una poesia, la sua, che non annoia mai, che trasforma in positivo qualsiasi situazione., che si apprezza sin dal primo verso.

Uno spettacolare cammino tra le pagine della vita, quello di Angeletti, un poetare sempre positivo dove non mancano gli affetti , i figli, la fede e l’amore. Una poesia raffinata, positiva ed illuminante. Non a caso si intitola “Luce“ questa sua opera poetica, perché è tutto “un’illuminazione” il suo narrare .

Elvio Angeletti, una persona semplice con il dono di saper trasmettere immagini mediante l’uso della parola dice Claudio Tonelli nella sua prefazione.

Sento il tempo che lentamente mi scorre dentro /

un battito scandito ritmicamente/ in armonia con il resto del mio corpo.

Tratto dalla Poesia: Il Mio Tempo.

Colsi nel giardino/ dei poeti stille di sole/ e amore/

le mescolai con fogli di seta e organza/ e dopo il temporale

Tratto dalla poesia : Colsi Una Lacrima

Siamo ritagli in un mondo che scivola via/

Abbiamo lacrime silenziose salate/

 

Tratto dalla poesia : Ritagli

La sua poesia non è mai banale né scontata ed è sempre comprensibile ed emozionante , un intenso raccontare. Un quadro imperfetto come imperfetta è la vita , ma così perfetto è il suo dipingere le sfumature “dei respiri”, con pennellate di emozioni , di gioia, di amore e di speranza. Un inno alla vita, all’amore e alla Fede, la poesia di Elvio Angeletti.

Silvana Stremiz

Elikona – Roberto Colonnelli

 Le mie Recensioni  Commenti disabilitati su Elikona – Roberto Colonnelli
Ott 302014
 

libro colonnelli

Ho Letto Elikona di Roberto Colonnelli

Edizioni Rupe Mutevole

Isbn 978-88-6591-284-3 Collana Poesia

C’è chi sostiene che tutto sia già stato detto e tutto sia già stato pensato e scritto e che i grandi poeti sono tutti morti, così come i grandi artisti. Ma non è vero, i poeti continuano ad esistere e ne possiamo avere la conferma leggendo un libro colmo di emozioni“, che forse non diverrà mai un testo scolastico, ma sicuramente lascerà un segno indelebile nel tempo. Parlo del libro del Poeta Roberto Colonnelli. Poeta perché quando le parole toccano il cuore e sembrano inventate per emozionare è sicuramente poesia.

Non a caso il libro s’intitola “Elikona” che è un simbolo dell’ispirazione poetica reso celebre dalla mitologia greca. Il filo conduttore di questa silloge poetica è l’amore. L’amore sotto ogni sua forma, quello devoto e passionale per la moglie: Lauretta. Quello per la vita, per il suo senso del giusto e quello per i figli.

La poesia di Roberto è una melodia continua che arriva sotto pelle fino ad avvolgerci l’anima in un unico canto.

Non ricordo come/ ma un giorno la poesia mi trovò alla porta. Non ricordo se ero io a cercare lei/ o se era lei che cercava di salvare me/ – da Poesia-

La mia poesia/ è fuori nella strada/ fra la gente/.

La mia poesia è solo una goccia/ che sbatte sul muro

Della coscienza del Uomo/ – Tratto dalla poesia :La mia poesia –

 

Il peggiore dei peccati/ che un uomo può commettere/

è il risparmio d’amore/ – tratto da Il peggiore dei peccati

Al suo amato figlio dedica

Abbiamo gli stessi occhi/La stessa energia/

Ma tua hai la tua magia/ -Tratto da Figlio non sei me.

 

Ma i versi più belli li dedica a sua moglie Lauretta

Sei donna/ sei mamma/ sei vita e Ti amo.

 

Parole semplici, ma così autentiche nel loro essere vita, amore, sogni e speranze. Leggendo il libro di Roberto mi sono trovata cullata nel tempo, da brividi inaspettati. Ho camminato tra le nuvole, inciampando nella magica realtà, fatta anche di spine ma soprattutto d’amore.

Solo un animo sensibile è in grado di rendere un comune sentire in qualcosa di unico e sublime sino a farlo penetrare profondamente e percepirlo dentro mentre s’appoggia al cuore.

Si dice che i grandi poeti siano tutti passati a miglior vita, ma ”Elikona“ ne è la smentita.

 

Silvana Stremiz

 

 

Non Ha Più Lacrime La Mia Terra – di Giorgio De Luca

 Le mie Recensioni  Commenti disabilitati su Non Ha Più Lacrime La Mia Terra – di Giorgio De Luca
Set 022014
 

Giorgio De Luca

 

Ho Letto: Non Ha Più Lacrime La Mia Terra di Giorgio De Luca

Edizioni PensieriParole

Ho letto centinaia di libri di poesie, sui banchi di scuola per costrizione, a volte annoiata, a volte emozionata. Con gli anni ho iniziato a leggerli per pura passione. Forse perché gli anni che passano ci fanno riflettere e troviamo coinvolgente e interessante ciò che un tempo ci annoiava. O è forse la NON costrizione a rendere magica la voglia di conoscere.

Fra i tanti libri di poesia che ha avuto l’onore di leggere uno di quelli che mi ha colpito di più e portata a riflettere sulle varie tematiche della vita è: “NON HA Più LACRIME LA MIA TERRA” di Giorgio De Luca Edizioni PensieriParole. Non manca nulla nel suo libro, “forti” sono le tematiche affrontate: la mamma, l’amore, il fratello, il terremoto, la guerra. Un poeta è poeta quando sa guardarsi dentro e disegnare per noi il grido, la gioia, la rabbia trasmettendo l’immagine di quella forte l’emozione. Punge la mattina/ morde a mezzogiorno/ divora la notte/ versi della poesia Il Dolore, versi che toccano l’anima. Ricorda “Il sacrario di Redipuglia” con le parole: Segnate da un numero/ una croce/le loro case/ aspettando che qualcuno ricordi perché sono morti./ Quello che forse colpisce di più nel suo libro sono proprio le poesie che raccontano la storia della nostra terra della sua terra. Non ha più lacrime la mia terra/ scivolate nel terribile fiume/ della disperazione e la poesia che da il titolo al libro.

Un poeta che non lascia nulla al caso e ogni verso racconta “La vita” racconta il dolore, il valore di un sorriso, e il pianto di un bambino il ricordo di una madre. La poesia è non aver paura di guardarsi dentro e farsi trasportare dalle proprie emozioni per donare emozioni. Giorgio ha la capacità di donare un brivido nel cuore con ogni suo verso . Ci spalanca gli occhi sul mondo, su tutte le sfaccettature, ci spiega che non è fatto solo di amore e di felicità ma anche di dolore e solidarietà.

Ho letto attentamente il libro di Giorgio e posso dire senza alcun dubbio di aver letto “UN POETA “ in ogni suo verso, e senza noia, né costrizione, ma con infinita emozione.

 

”LA CONDIZIONE DELLE MAESTRE ITALIANE ALLA FINE DELL’OTTOCENTO il caso di Italia Donati”

 Le mie Recensioni  Commenti disabilitati su ”LA CONDIZIONE DELLE MAESTRE ITALIANE ALLA FINE DELL’OTTOCENTO il caso di Italia Donati”
Set 022014
 

Paola Luciani

HO LETTO IL LIBRO :

”LA CONDIZIONE DELLE MAESTRE ITALIANE ALLA FINE DELL’OTTOCENTO  il caso di Italia Donati”

Partendo dal presupposto che non sono una scrittrice, né una poetessa, che i mei scritti non sono che ”graffi di vita” su un pezzo di carta. Voglio dedicare due righe ad un libro impegnativo : ”LA CONDIZIONE DELLE MAESTRE ITALIANE ALLA FINE DELL’OTTOCENTO il caso di Italia Donati” scritto da Paola Luciani edito da Galaad Edizioni. Codice Isbn 978-88-95-227771.
Quando il libro è di un certo spessore e rilevanza, e quando si toccano argomenti così impegnativi e storie tragiche come quella di Italia Donati, diventa davvero difficile recensire. La storia di Italia Donati non è che una delle tante storie che hanno scritto con ”il sangue“ drammaticamente il percorso difficile di emancipazione delle donne. Di racconti simili che hanno scritto ”la storia” della donna ce ne sono innumerevoli .

La vicenda della Donati viene vissuta in un’epoca in cui la donna non viene considerata, viene sfruttata e resa schiava dell’uomo. Messa a tacere, usata, resa ignorante. La donna per l’uomo era un pericolo costante per quel senso di superiorità e convinzione di essere gli unici in grado di conquistare il pane quotidiano .
Paola Luciani nel suo libro ha voluto indagare sulla condizione lavorativa e sociale delle maestre alla fine dell’OTTOCENTO. Fa un’analisi approfondita sulla normativa dell’evoluzione della legge scolastica, nel contesto storico dell’evento: dalla legge Boncompagni (1848), alla legge Orlando (1904), analizzando svariate problematiche: dal processo di alfabetizzazione alla nascita della scuola statale. Arriva poi a raccontare la storia toccante di Italia Donati. Lo fa ricostruendo storicamente gli eventi , con un lavoro di ricerca archivistico, con l’aiuto di libri e fonti giornalistiche dell’epoca, lo fa narrando in modo chiaro la tragica cronaca degli eventi .

Un saggio storico di grande spessore quello di Paola Luciani. Un libro per tutti, per far comprendere quanto l’uomo ”sia stato bastardo” nei confronti della donna, quanto sia elevato lo spessore della Donna , affinché la storia di Italia Donati non resti inascoltata e possa renderci migliori.

Schiavi degli Dei di Biagio Russo

 Le mie Recensioni  Commenti disabilitati su Schiavi degli Dei di Biagio Russo
Lug 082014
 

fdr6mc

 

Quando prendiamo in mano un libro, a secondo del tipo di libro che leggiamo, prendiamo in mano la mente dell’autore la sua la fantasia o semplicemente la sua conoscenza.
Se scegliamo un poeta viaggiamo fra le pareti della sua anima, se scegliamo uno storico attraversiamo la conoscenza, se leggiamo un libro di Fantasia prendiamo il volo in un mondo fantastico, di una mente geniale di chi sa creare con la fantasia un mondo magico.

Se invece leggiamo “Schiavi degli Dei ” di Biagio Russo attraversiamo la conoscenza, la saggezza di una mente geniale capace, che ha saputo mettere insieme nozioni storiche con profondità d’animo e razionalità donandoci la possibilità di sapere, di condividere antiche conoscenze mettendo in discussione antichi scritti della Bibbia sul quando e il perché di miti e leggende.

Ci troviamo ad indagare insieme all’autore sulle origini dell’uomo. Viaggiamo attraverso la scienza e la filosofia, il tempo la storia e la letteratura alla ricerca della verità sulle origini del genere umano. Se troviamo il coraggio di liberare la mente da molti antichi “credo” scontati ed aprirla verso la conoscenza ci troveremo illuminati verso una nuova realtà fatta di domande e risposte…
Un libro per tutti, ma non tutti siamo pronti alla verità.