Crea sito

Famo che…

 Le mie poesie, xxxx  Commenti disabilitati su Famo che…
Feb 262017
 

Famo che ti voglio

che un po’ te amo

Famo che famo un po’ di tutto

li sulla scrivania, o sul tavolo della cucina

ce spalmamo co la nutella.

 

Famo che scherzamo un po’

che schezando ce famo l’amore

come scemi in ogni dove.

 

Famo che ci divertimo

e s’amamo come pazzi

senza tanti intrallazzi.

 

Famelo almeno un’ora durà

da riportà nell’infinito

pe potello ricordà.

 

Famelo e non ti scoderò

se ogni centimetro amerò.

 

Famo che io ti voglio

e che anche tu me vuoi.

Famo che semo due essere speciali

che insieme “famo ” scintille

da fa invidia a tutti l’Angeli

e li Diavoli.

 

Famo che per sempre

nel cuore te porterò.

© D&E

 

Ti ricorderai un giorno in cui un giorno….

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Ti ricorderai un giorno in cui un giorno….
Ago 132016
 

in una mano

Tu non ti ricordi ma io sì
quando eri poco più di un granello di vita
che doveva ancora compiere un intero cammino
quando a Lui stavi nel pugno di un mano
tanto piccola sei nata.

Tu non ti ricordi, ma io sì
quando la prima volta ti vide
gli tremavano persino le parole
ed i suoi occhi…
i suoi occhi brillavano di Te
ed il cuore…
il suo cuore respirava di Te.

Se oggi non ricordi
perché troppo piccola eri
domani, un giorno,
ti ricorderai i giorni
in cui  “c’era un giorno”
che il suo sguardo
non amava che Te.
Perché c’è stato credimi.
Credi a me.

© Silvana Stremiz

Prenditi cura di Te…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Prenditi cura di Te…
Ago 062016
 

prenditi cura di te

Prenditi cura di Te stesso
metti al riparo i tuoi sogni
da chi non li comprende
perché non è abbastanza grande
il suo amore.

Metti al riparo il tuo cuore
da chi vuole soffocarne i battiti
da chi non li sa ascoltare
perché non è abbastanza grande il suo amore.

Non farti strappare le ali
soffocare il respiro
vola finché puoi
perché domani potrebbe essere troppo lontano
per poterlo ancora fare.

© Silvana Stremiz

Pianti di madre

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Pianti di madre
Ago 052016
 

pianto di donna

Ho sentito pianti di madre
piegati in due su una tomba
urlando un nome
che non abbracceranno più.

Ho udito il rumore della guerra
echeggiare da lontano
piovere dal cielo granite di cadaveri
strade polverose piene di sangue
innocenti morire tra le mani.

Ho visto strappare l’innocenza
dall’animo di un bimbo
e tracciare in esso la paura
e il terrore disegnarne la morte.

Ho visto dalla morte
nascere la vita
udito il pianto di un bambino
donare la speranza
e nella preghiera trovare la pace.

Ho visto in continuazione
giorno dopo giorno
la felicità mescolarsi al dolore
la disperazione alla speranza
cuori morti rinascere.

Ho visto rinascere e morire la vita così tante volte
senza capirne il senso
per comprendere che di tutto il senso
si richiude in tre parole
AMARE VIVERE SPERARE

Silvana Stremiz

Sono fiera…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Sono fiera…
Lug 192016
 

silvana

Non sono fiera di tutto ciò che ho fatto
perché vivendo ho sicuramente sbagliato
ho peccati che bruciano
come a tutti coloro che vivono con il cuore
ma del mio cuore sono fiera
di come “batte” da dentro
di ogni suo respiro
del suo istinto
che mai si risparmia
e se cade si rialza
ma ama, ama fino a farsi male.

Sono fiera della sua coscienza
della sua lealtà nell’amare
del suo disinteresse
del suo esserci quando c’è il sole
e quando c’è tempesta.

Sono fiera dei giorni in cui ho saputo amare
di quando sono rimasta
mentre più facile sarebbe stato andare.

Non son fiera, invece, di tutte le parole dette
mai pensate ma dalla rabbia dettate
ma sono fiera di tutto l’amore
che conservo nel cuore.

© Silvana Stremiz

Le donne innamorate…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Le donne innamorate…
Giu 302016
 

donna

Mi piacciono da morire quelle donne innamorate da sempre dello stesso uomo, che lo tengono stretto nel cuore e in ogni gesto d’amore.
Mi piace la dolcezza del loro sguardo, della loro gelosia e della loro fedeltà.
Quella dolcezza sempre più rara, diventa oggigiorno spettacolare.
Mi piace guardare le belle famiglie crescere ed invecchiare insieme tendendosi per mano.

Mi piace per come sanno dare un senso di eternità all’amore.
Sono belle quelle donne che amano da dentro, non per un istante ma eternamente.

 

© Silvana Stremiz

Gli ultimi versi di una poesia…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Gli ultimi versi di una poesia…
Giu 212016
 

woman

Quando ci rincontreremo
sarò troppo distante
per raggiungerti con un sorriso
troppo lontana anche solo per abbracciarti.

Avrò già pianto tutte le lacrime
che ancora piangeranno
Ti guarderò con gli occhi della verità
avrò tolto ad essi la cartilagine
che offuscava il cuore
cadrà a terra la nebbia
che ti rendeva RE.

Con battiti di cuore morto
incastrati dentro un sospiro
ti leggerò con l’indifferenza
che ogni VUOTO di uomo merita.

Leggerò tra le parole a forma di cuore
il ghiaccio che ti compone
con il cuore pieno d’amore
mi vestirò di un ironico sorriso
portandomi via
gli ultimi versi di una poesia.

© Silvana Stremiz

Sapevo che poteva farmi del male…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Sapevo che poteva farmi del male…
Giu 202016
 

Immagine1

“Sapevo che poteva farmi del male, l’ho sempre saputo dal primo giorno, dal nostro primo sguardo. Così mi volevo allontanare, chiudere a chiave tutte le porte, blindare le finestre e creare distanze chilometriche con il cuore mettendoci di mezzo anche l’oceano.

Ci ho provato, ma era già dentro me: l’oceano non è bastato, lo aveva già attraversato dando battiti alla mia anima, il cuore si è arreso e non ha saputo né voluto creare le dovute distanze. Così ho aperto la porta e ho lasciato che la sua onda mi travolgesse perché ho capito che era l’onda giusta, l’attimo perfetto che valeva la pena di vivere e che non viverlo sarebbe stato “dolore”.

© Silvana Stremiz

Noi qui…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Noi qui…
Giu 132016
 

MOVIMENTO-MARE (1) RIDOTTA

 

Io e Te
Noi qui
in riva al nostro sogno
in riva al nostro mare
dove tutto ha preso forma
dove l’onda va oltre lo scoglio
sfiora l’alba abbracciando di Noi il sogno.
© Silvana Stremiz

Resta…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Resta…
Giu 132016
 

amore 2

Resta…
Resta…
ancora un giorno
ancora un battito di sogno
un brivido di passione.

Resta…
Resta…
non per sempre
resta oggi, se puoi anche domani
resta per goderti il fuoco
di un’autentica passione
il calore di un brivido da dentro.
Resta…
Resta…
Per saziare del sogno
la fantasia e il bisogno.

Resta…
Resta …
Per ardere il fuoco
di una lunga notte
di quelle che travolgono da dentro
che si ricordano nel tempo
e ci sorridono nel futuro.

Resta …
Resta…
Il tempo di un attimo
esteso all’infinito
resta finché avrai voglia di tornare.

Resta…
Resta …
affinché ti possa amare.

© Silvana Stremiz

Il bello della vita…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Il bello della vita…
Giu 132016
 

 

MOVIMENTO-MARE (1) RIDOTTA

Forse è questo il bello della vita: quando meno ce lo aspettiamo, quando il cuore respira appena, quando tutto grida basta, quando le delusioni ci affondano nella disperazione, spunta all’improvviso “il sole” che torna a scaldarci i sogni, che avevano smesso di sognare.

(c) Silvana Stremiz

Con Te nel cuore…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Con Te nel cuore…
Giu 112016
 

Immagine3

Ti ho incontrato
passeggiando d’estate.
Il mio di sguardo
ha incrociato il tuo di sguardo
e ho liberato il cuore
per non aver rimpianto.

Ho assaggiato di Te
baci dolci come il miele
un attimo di brivido intenso
dentro il cuore
Ti trattengo dentro
come cosa buona.

Il mio orgoglio
l’ho messo in un cassetto
ho liberato il cuore
l’anima e la mente
e accesso la passione.

Con Te
IO come mai prima
dolce, incazzata e disarmata
con tanti granelli di sogni nel cuore
che mi hanno riempito di sorrisi.

Con Te nel cuore tutto è stato più buono.

© Silvana Stremiz

Mi perdonerai tutto l’amore che per Te ho….

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Mi perdonerai tutto l’amore che per Te ho….
Giu 082016
 

amo

Mi perdonerai lo so
se il mio cuore si è fermato
un attimo ad amarti
se distrattamente ti amo
e se a volte Te lo dico.

Mi perdonerai un giorno
questo mio folle amarti
questo modo pulito
di tenerti dentro
questo mio modo dolce
incazzoso di esserci.

Mi perdonerai tutto l’amore
che per Te porto dentro
e se a volte,
con Te nel cuore
creo poesia
una canzone
un sogno che faccia melodia.

Mi perdonerai forse…
per ogni battito che ti ho donato
per ogni volta che ti ho respirato
per quanto ti ho amato
per l’attimo di Te che mi porto dentro.

Mi perdonerai forse…
se di me SEI la POESIA.

© Silvana Stremiz

Se potessi dirti…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Se potessi dirti…
Giu 052016
 

bianco e nero2

Se potessi dirti addio
non con le parole
ma da dentro
lo farei.

Se “lasciarti andare”
fosse più giusto
che tenerti dentro
lo farei.

Se potessi
Se sapessi
Se volessi
Lo farei.

Ma so che se lo facessi
se da dentro ti strappassi
se da dentro
addio ti dicessi
Ti rimpiangerei
mi maledirei
ti cercherei in ogni angolo di cuore
perché
non potrei più perdermi
non potrei più sentirmi
così viva e così bella
così piena di sole
come nel tuo di sguardo.

© Silvana Stremiz

Ti ho dipinto così…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Ti ho dipinto così…
Giu 012016
 

silvana1

Ti ho dipinto così, in riva al mare
dove nascono i sogni e splende alta la luna
dove la notte non ha paura del buio
e risvegliarsi non vuole.

Ti ho dipinto
laddove gli innamorati non temono il silenzio
e il silenzio abbraccia il mare
il nostro mare
il mio, il tuo.

Il nostro amato mare
che in mille sogni ci ha baciato.

© Silvana Stremiz

Se saprai restare…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Se saprai restare…
Mag 282016
 

donna mare

Se saprai restare
ci saranno giorni
di confusione
giorni di tempesta
pioggia di parole
ma ci saranno
anche giorni di mare calmo
fatto di arcobaleni
di sorrisi e cuore.

Se saprai restare
sarò a volte pessima
usciranno forse parole
che non dovrebbero
sarò sempre lunatica
a volte insopportabile
ma sarò anche sole
che scalda il freddo
amica che abbraccia
da dentro.

Se saprai restare
ti farò stranire
forse mille volte ancora
sarò gelosa, lo so
ma sarò amica e complice
nei giorni di tempesta
sarò passione, se vorrai
sarò silenzio, se dovrò
sarò ascolto
sarò addio, se altro non posso.

Se saprai restare
troverai in me il mare
l’infinito orizzonte
la non noia del tempo
la non abitudine del quotidiano.

Se saprai restare
ogni giorno sarà da scoprire
troverai sempre il peggio e il meglio di me
ci guarderemo ancora come la prima volta
ci stringeremo con la stessa emozione
amici nel tempo, ancora qui…
perché siamo due esseri speciali
Io e Te.

© Silvana Stremiz

Se solo Io…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Se solo Io…
Mag 202016
 

Immagine1

Se solo Io avessi voluto
avrei potuto toglierti dal cuore
ancor prima di farti entrare.

Avrei potuto strapparti alla radice
come si fa con il dolore
prima ancora di lasciarti amore diventare.

Se solo Io avessi voluto
di Te avrei potuto fare a meno
ma avrei rinunciato al “battito” di un amore.

Se solo Io avessi voluto
ti avrei lasciato fuori
dai miei sogni
seguendo la ragione.

Se solo avessi voluto
ti avrei gettato al vento
invece ti ho fatto posto dentro.

Se solo Io avessi voluto
avrei potuto
se solo Io avessi voluto…

Silvana Stremiz

Senza Te…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Senza Te…
Apr 122016
 

senza te

 

Senza Te
sono un foglio bianco
senza inchiostro
per poter scrivere
senza parole e respiro
un cuore vuoto
un respiro troppo stanco
un sospiro di rimpianto
un cielo senza stelle
una notte senza sogni
un’alba che muore
senza vederne il sole.

Senza Te
sono un sogno
che attende un sogno
per sognare.

© Silvana Stremiz

Utopia

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Utopia
Apr 112016
 

utopia

Devo preparare il cuore
al giorno del distacco
ti devo strappare lentamente
per non fermarne il respiro.

Ma le radici restano
e come la gramigna invadi
arrivi all’anima e di me possiedi la mente.

Come si fa strappare chi nel cuore
ha messo le radici?
Come si fa a preparare un cuore
che non vuole essere pronto?

Come si fa a lasciar andare chi è parte di te?

Mentre con le parole dico Addio
con il cuore dico resta.

© Silvana Stremiz

Alla fine va così…

 Le mie poesie  Commenti disabilitati su Alla fine va così…
Apr 092016
 

parlerò di te

Alla  fine va così…
ti stanchi di esserci, di metterci il cuore
laddove cuore non c’è.
Ti stanchi di esserci per chi non c’è.
Ti stanchi di aspettare il nulla, perché, anche se nulla ti aspettavi, un abbraccio forse te lo meritavi.
Alla fine va così…
senza far rumore, in punta di piedi, te ne vai.

© Silvana Stremiz